DECRETO FLUSSI

Nel 2023 i cittadini non comunitari possono fare domanda per l’ingresso in Italia per lavorare. La richiesta di nulla osta per l’assunzione viene fatta generalmente da un datore di lavoro alla fine di gennaio. Per il lavoro subordinato stagionale nei settori agricolo e turistico-alberghiero bisognerà attendere i primi di febbraio.

La scadenza per procedere con l’invio di tutti i documenti richiesti, unica per tutti, è fissata metà marzo.

A fornire le istruzioni il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Ministero dell’Interno e il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e forestali nella circolare congiunta dei primi di gennaio.

 

 

Le date definitive verranno presto aggiornate.

 

Quando possiamo fare domanda?
Le domande inizieranno verso la fine di gennaio per un NUMERO LIMITATO

 

Chi può fare domanda?
I lavoratori in: edilizia, trasporto, turismo, alberghiero, agricoltura

Le richieste per il decreto flussi 2023 partono dal 27 marzo e quest’anno prevede l’ingresso di più di 82.000 lavoratori, provenienti da paesi extra comunitari (per la consultazione della lista dei paesi, cliccare qui: https://www.lavoro.gov.it/notizie/Documents/DPCM-del-29122022-Decreto-flussi-2022.pdf)

Tra i settori in cui possono essere assunti i lavoratori subordinati NON stagionali, c’è quello dell’autotrasporto merci per conto terzi, edilizia, turistico/alberghiero, meccanica, telecomunicazioni, alimentare, cantieristica navale.

Possiamo assistervi nella preparazione e ottenimento di tutti i documenti necessari e nella compilazione della domanda fino al 22 marzo 2023, per poi inviarla tramite lo SPID del datore di lavoro a partire dal 27 marzo 2023.

Il lavoratore extra-comunitario che vuole entrare in Italia tramite Decreto Flussi deve presentare solamente il passaporto, mentre il datore di lavoro intenzionato ad assumerlo dovrà presentare tra i vari documenti anche un certificato di idoneità alloggiativa, una visura camerale, il DURC o modello unico 2022, il bilancio contabile del 2022 riferito all’azienda, oppure documentazione relativa alla partita IVA nel caso di ditta individuale.

Per maggiori informazioni, non esitate a contattarci ai numeri 06 96528 327 o 0695224626

ENTRA SUBITO IN CONTATTO CON UN NOSTRO ESPERTO

Scroll to Top
Centro Servizi Pomezia 36